1949 III Domenica dopo l’Epifania 
La schiera degli angeli

 

Carissimi nel Signore! 

Io credo in Dio, Padre onnipotente, Creatore del cielo e della terra. Abbiamo contemplato la potenza di Dio nella creazione del mondo. Con stupore abbiamo pregato. Con una parola, con un atto di volontà ha creato la luce, il firmamento, l’acqua e la terra, animali utili, erbe, cespugli, il sole e un’infinità di stelle, diverse specie di uccelli, più di 200.000 varietà di animali sulla terra. Il cielo e la terra esaltano l’onnipotenza e la sapienza dell’Eterno. Che legalità, che ordine in tutta la creazione. Dopo la creazione Dio vide: “E vide che era cosa buona.” L’opera loda il maestro.

Con l’occhio della fede possiamo ora volgere lo sguardo verso il regno del mondo invisibile, e guardare nel mondo degli angeli. Anche qui si scopre la magnificenza, in modo che i nostri concetti svaniscono e alla fine noi ci troviamo nuovamente in ginocchio adorando e pregando Dio, il Creatore.

Il numero.

Dio onnipotente ha creato nel mondo visibile cento, mille miliardi di esseri e fa nascere ogni anno milioni di persone. Con la creazione degli esseri spirituali più simili a lui, che rispecchiano la sua perfezione e che testimoniano il fulgore della sua gloria, Dio ha completato la creazione. Ha creato un’innumerevole schiera di angeli. Il profeta Daniele vide in un’apparizione gli angeli che stavano al trono di Dio e disse: „Mille volte mille lo servivano e diecimila volte mille stavano davanti a lui.“ (Daniele 7, 10) La Sacra Scrittura vuol dirci, che esiste una moltitudine infinita di angeli.

La loro natura.

Questi angeli sono puri spiriti, che vuol dire: esseri spirituali, senza corpo, ma hanno intelligenza e libera volontà. La loro capacità d’intendere, la loro sapienza e la loro forza superano la forza umana. Sono immagini grandiose di Dio. Sono molto simili allo spirito purissimo. Non crescono e non subiscono ostacoli corporei. Ignorano ogni malattia e ogni dispiacere e con l’invecchiamento non perdono le loro forze, come succede alla gente, quando il loro corpo invecchia o si ammala. Il loro spirito è immortale. A causa di questi poteri, la forza  dell’amore, della conoscenza, della volontà sulle persone è eccelsa. Ad ogni incontro tra una persona ed un angelo, la persona resta turbata (annunciazione dell’angelo a Maria, pastori a Betlemme) E questi esseri spirituali sono trasfigurati dalla volontà di Dio, che li rende ancora più simili a Dio.
 

Com’è grande il Creatore, che ha creato questi incredibili esseri soprannaturali per la sua gloria.

Perchè Dio ha creato tutti questi esseri spirituali?

Giovanni vede il paradiso: santo, santo.........

Strappano alla morte i tre giovani dalla fornace ardente

Difendono Daniele nella fossa dei leoni.

L’angelo della morte in Egitto.

Compito e invio dell’angelo all’uomo – da Dio all’uomo - l’angelo nel suo incarico a voce. Dall’uomo a Dio, Raffaele.

L’angelo ha dato l’incarico ai suoi angeli di proteggerti su tutte le tue vie.

Un angelo consola Gesù nell’Orto degli Ulivi. Dopo la risurrezione di Gesù.

Due angeli salvano Noè e la sua famiglia dalle fiamme di Sodoma.

Adorazione, amore, ubbidienza, riconoscenza, ovunque Dio li manda per una missione.